La figlia di Grillo sorprende tutti: «Mio padre? Meglio come comico che come politico»

Di solito quando qualcuno lo critica non usa mezze parole, Beppe Grillo. Anzi, diventa feroce, pronto ad azzannare verbalmente chiunque abbia osato contestarlo o mettersi tra i piedi. Ma ora c’è finalmente una cosa che il leader dei Cinquestelle non può fare: abbiaiare alla luna, specie se si tratta di una Luna particolare, sua figlia. Che candidamente, ospite del programma di Radiodue Un giorno da pecora, ha espresso – con un certo coraggio – qualche perplessità sulla grandezza politica del padre: «Se la cava bene sia come comico che come politico, se devo scegliere, però, direi che è meglio come comico». Luna Grillo, musicista che ha appena pubblicato il suo primo E.P. “Rex Mida”, sulla sua attività artistica ha rivelato: «A mio padre la mia canzone è piaciuta molto, me lo ha detto lui, anche se a dire la verità non ci incontriamo molto spesso». Un’altra stoccatica niente male. Alla domanda se andrà alla festa del M5S a Roma, che inizierà il prossimo 10 ottobre, ha risposto: «Non so se riuscirò, mi piacerebbe». Quando le è stato chiesto per chi ha votato alle ultime elezioni, ha detto: «Non ho votato per Renzi, ho votato per il M5S». Non sarà un politico eccezionale, Beppe Grillo, ma è pur sempre il padre. I figli, si sa, sono pezzi di cuore. E nel seggio il voto te lo danno, magari turandosi il naso lontani da occhi indiscreti.