Forza Italia apre la stagione dei congressi con i “portabandiera”. Lettera di Berlusconi ai coordinatori

Silvio Berlusconi apre con una lettera ai coordinatori la stagione dei congressi comunali e provinciali che si svolgeranno entro marzo 2015. “È una tappa fondamentale – scrive l’ex premier – della riorganizzazione di Forza Italia sul territorio e del coinvolgimento attivo dei nostri sostenitori, che attraverso i congressi comunali potranno scegliere in modo democratico chi dovrà rappresentare e guidare Forza Italia in ogni Comune”. I Coordinatori Provinciali, scrive Berlusconi, “dovranno, entro la fine di questo mese, individuare in ogni Comune della loro Provincia (anche tra i 5.300 Comuni inferiori a 5.000 abitanti) un “portabandiera” di Forza Italia che sia responsabile delle operazioni di tesseramento, e che sia disponibile a svolgere una precisa attività al riguardo”. «Gli eletti in ogni Comune – sostiene il Cav – che saranno certamente persone autorevoli, di specchiata onestà e rappresenteranno Forza Italia nelle istituzioni comunali, dovranno essere pronti a battersi per le nostre idee, i nostri valori, le speranze di quegli italiani che hanno creduto e credono nello stesso nostro grande progetto di libertà». Per Berlusconi serve “l’impegno di tutti, affinché i Congressi non siano un semplice adempimento burocratico, ma divengano invece l’inizio di una nuova stagione di una Forza Italia, che operi con slancio nei servizi sociali a sostegno di chi ha bisogno e delle vittime della giustizia in tutti i Comuni”. Una Forza Italia che “sappia individuare in ogni sezione elettorale i propri elettori e tra questi selezionare quei difensori del voto che sappiano difendere i nostri voti durante gli scrutini e quelle missionarie e quei missionari azzurri che sappiano conquistare nuovi sostenitori specie in quel 48% di elettori che non si sono presentati alle urne in occasione delle recenti elezioni per il Parlamento Europeo”.