Roma violenta: taglia l’orecchio a un passante e lo conserva in un barattolo come trofeo

Conservava l’orecchio che aveva tagliato ad un passante come fosse un trofeo, all’interno di un barattolo di vetro pieno di alcol. La macabra scoperta è stata fatta dagli agenti di polizia del commissariato di San Lorenzo che hanno arrestato il ragazzo, un 21enne romano, con l’accusa di lesioni gravissime. Le indagini sono partite lo scorso giugno dopo la segnalazione da parte di una persona aggredita, apparentemente senza motivo, da un passante che con un taglierino lo aveva aggredito tagliandoli un orecchio. Gli agenti erano arrivati in via dei Rutoli, a San Lorenzo, per la segnalazione di persona aggredita, trovando un uomo di 35 anni, italiano, che aveva riferito di essere stato colpito con un taglierino da un giovane che nella circostanza, senza apparente motivo, gli aveva asportato il padiglione auricolare. L’uomo, che presentava anche una profonda ferita al collo, è stato immediatamente soccorso dal 118 e accompagnato in ospedale, dove i sanitari l’hanno medicato per una «ferita latero cervicale» e per l’asportazione dell’orecchio. Dopo essere risaliti all’ identità dell’aggressore, i poliziotti hanno effettuato una perquisizione nella sua abitazione rinvenendo la prova di quello che era accaduto in strada. Il padiglione auricolare, riconosciuto dalla vittima per la presenza di un piercing, era conservato in un barattolo di vetro. Il ragazzo è finito in manette e portato nel carcere di Regina Coeli.