Ridicolo: arriva la canzone per la “ministra” Boschi. L’ha scritta il paroliere di Iglesias

Siamo ai limiti del ridicolo. Dopo la canzone per Renzi scritta da un “amico” di Ignazio Marino arriva la canzone per Maria Elena Boschi, la ministra che è sempre in copertina sui giornali. L’ha scritta un nome di peso, Gianni Belfiore, lo storico paroliere di Julio Iglesias. Dopo Se mi lasci non vale e Manuela, arriva quindi il brano per l’esponente “democratica”, così da completare l’opera, tutti inginocchiati davanti alla squadra del premier-show. E lei, la Boschi, ringrazia Belfiore: «Mi meraviglio che abbia scelto proprio me. Io amo la melodia italiana e nonostante non appartengano alla mia generazione, conosco le canzoni più celebri di Julio Iglesias. La prima strofa della canzone recita: «A prima vista fai innamorare per quel tuo fascino vellutato che non si lascia decifrare, sei come la compagna di scuola del liceo, il simbolo dell’amore dove il sesso si fa reo».

«Ho scritto una canzone per lei – dice Belfiore – perché la Boschi emana un carisma che nemmeno lei sa di avere. Ha un alone di mistero e sensualità non comune. È giovane e tosta ma poi, alla sera si ritrova triste e sola davanti alla tv. Tutto ciò è molto umano». La Boschi, però, ci tiene a puntualizzare un elemento: «Dalle parole di Belfiore – commenta infatti a Chi – arriva un augurio a me e a tutte le donne della mia età a trovare la persona adatta con la quale condividere la vita. Certo io l’ho sempre dichiarato che sarei felice di trovarla e di avere dei figli. Non sono assolutamente alla spasmodica ricerca di un fidanzato, ma è normale che avverta una simile esigenza in questo momento della vita, anche se il mio impegno principale resta quello istituzionale». Per adesso si accontenta di sentire il brano dedicato a lei. In fondo sono solo canzonette.