Matteoli: all’Italia serve una scossa anti-renziana

«Oggi più che mai occorre ritrovare il giusto spirito e una rinnovata energia affinché il centrodestra torni ad essere una forza politica unita e compatta. Solo così possiamo ritrovare fiducia nei cittadini e nell’elettorato deluso e astenuto alle scorse elezioni europee», è il nuovo invito di Altero Matteoli, presidente della commissione di Forza Italia per mettere a fuoco programmi, alleanza e candidatura in vista della prossima tornata elettorale. «Riunire le diverse anime del partito è un gesto di amore per il partito stesso e per gli ideali in cui si è sempre creduto. Ma è anche un gesto di attenzione nei confronti dei cittadini che ci hanno sostenuto e ci sostengono ancora», ha proseguito l’ex ministro nel suo editoriale su Italia-24 news. «Alle prossime elezioni regionali questo spirito di ritrovata alleanza deve emergere con forza, in maniera tale da creare un fronte saldo e resistente contro il partito della sinistra, che a furia di annunci e promesse sta mandando in rovina il nostro Paese». Per Matteoli, insomma, non ci sono più giustificazioni per nuovi ritardi e attese dopo la pubblicazione dei dati delle maggiori istituzioni economiche e agenzie di rating. «Dall’Ocse a Standard & Poor’s, dall’Istat a Confindustria, sono tutti d’accordo: il 2014 si concluderà con un dato negativo e anche il prossimo 2015 non promette nulla di buono. La linea dettata da Monti e Letta, insomma, non è stata certo spezzata dal governo Renzi. E si tratta di una linea che ci sta  portando diritti verso il collasso. All’Italia serve una scossa. Un cambio netto di politica economica che possa permettere al Paese di tornare presto a crescere. Forza Italia intende restituire alle imprese, alle famiglie e ai cittadini italiani la speranza di un futuro migliore. Ma potrà farlo solo se, al governo della sinistra, saremo capaci di opporre un fronte unito, un centrodestra compatto».