Ebola, nuovo allarme: previsti un milione e mezzo di casi entro gennaio 2015

Entro il prossimo gennaio i casi di ebola in Afrioca occidentale potrebbero raggiungere quota 1,4 milioni. L’allarme è stato lanciato da Centers for Disease Control and Prevention, l’ente nazionale americano che si occupa di salute pubblica. Secondo il Cdc, nella peggiore delle ipotesi è questo lo scenario che si profila per la Liberia e la Sierra Leone se non si adotteranno le misure necessarie per fermare l’epidemia. I due paesi africani potrebbero arrivare a toccare gia’ quota 21 mila casi entro il prossimo 30 settembre. Il New York Times scrive che i dati tengono in considerazione il fatto che molti casi non vengono rilevati e che in realta’ sono superiori di due volte e mezzo quelli riportati. Ma oltre ad un scenario negativo, il Cdc ne prevede in realtà anche uno positivo e che si profilerebbe qualora le vittime siano sepolte in modo corretto e con il 70% dei pazienti curati in ambienti con basso rischio di trasmissione. In questo caso – dice – in entrambi i paesi l’epidemia sarebbe estinta entro fine gennaio dell’anno prossimo.