Due ventenni, un ragazzo e una ragazza, morti a Milano dopo un volo dal settimo piano. Lui aveva già tentato il suicidio

Una ragazza di 19 anni e un ragazzo di 20 sono morti a Milano dopo essere precipitati dal settimo piano di un palazzo in via Novaro, in zona Affori, nella parte nord della città. La dinamica e le ragioni della caduta restano ancora da chiarire, ma secondo una prima ricostruzione, basata sulle parole dei testimoni, il ragazzo potrebbe essersi suicidato, trascinando con se la ragazza, forse la sua ex fidanzata. L’episodio è avvenuto intorno a mezzanotte e mezza. I due ragazzi sono caduti in un cortile interno, seminterrato, nella zona dei box dello stabile in cui abitavano. La ragazza è morta sul colpo, mentre il ragazzo è stato ricoverato in gravissime condizioni e, a quanto trapelato, sarebbe deceduto in mattinata. Secondo quanto riferito da alcuni residenti, il giovane aveva già tentato il suicidio un anno fa, provando a gettarsi nel vuoto dal terrazzo di casa. Una circostanza che è rimasta impressa nei clienti di un bar della zona. «Era rimasto lì in piedi per un’ora – ha raccontato Franco, un residente – poi un vigile lo aveva distratto e un altro lo ha afferrato con coraggio. Era stato adottato, sembrava un così bravo ragazzo. La sua famiglia è agiata, non avevano problemi di soldi. Lo vedevo sempre in giro in zona». Una modella inglese, che abita di fronte all’appartamento da cui sono precipitati i due ragazzi, ha spiegato che «quando abbiamo sentito il rumore pensavamo fosse un colpo di pistola ma la polizia lo ha escluso. Lui – ha aggiunto – l’ha trascinata giù». Una tesi che sembra collimare con quanto riferito da un’altra donna che abita nel palazzo.«Ho sentito delle urla di aiuto, la voce di una ragazza che gridava», ha raccontato la condomina , spiegando che «gridava aiuto, aiuto. Era attorno a mezzanotte e mezza. Abbiamo chiamato la polizia e poco dopo abbiamo sentito un rumore terribile. Un tonfo incredibile, agghiacciante. A questo punto credo che fosse la sua fidanzata. Di recente sembra che si fossero lasciati».