Capri, raid vandalico in una scuola intitolata a un eroe della lotta alla camorra

Raid vandalico alla scuola elementare e dell’infanzia “Giuseppe Salvia” in via Tiberio a Capri (Napoli), l’istituto intitolato alla memoria del vicedirettore del carcere napoletano di Poggioreale ucciso nel 1980 dalla camorra. Pareti imbrattate, estintori svuotati, vetri rotti, sedie e libri bruciati, medicinali distrutti, giochi e materiale vario divelto o messo a soqquadro. Questa la scena presentatasi ai bidelli che stamattina hanno riaperto i locali dell’istituto alla vigilia dell’avvio del nuovo anno scolastico. Sono stati proprio i dipendenti della scuola ad accorgersi di quanto accaduto e a lanciare l’allarme. Sul posto si sono recati gli agenti del commissariato di polizia di Capri, coordinati dal vicequestore Maria Edvige Strina, gli uomini della polizia municipale e il presidente del consiglio comunale Fabio De Gregorio in rappresentanza dell’amministrazione cittadina. I poliziotti hanno immediatamente iniziato i rilievi ed avviato le indagini. I devastatori sarebbero entrati da una porta secondaria con un’azione che non ha risparmiato quasi nessuna aula. I danni sono notevoli. Dai primi accertamenti sembra che comunque non sia stato portato via nulla.