Alina Kabaieva, l’ex ginnasta fedele a Putin, a capo di un impero mediatico

Dopo le dimissioni da deputata, l’ex campionessa olimpica di ginnastica ritmica e presunta amante di Vladimir Putin, Alina Kabaieva, diventerà capo del Consiglio direttivo della holding ‘Gruppo media nazionale’ di Iuri Kovalchuk, un potente imprenditore vicino al leader del Cremlino che è anche nella lista delle persone sanzionate dagli Usa per l’annessione della Crimea da parte di Mosca. Lo fa sapere Oxana Razumova, portavoce della holding che controlla il 25% del primo canale tv russo, che comprende il quotidiano Izvestia, oltre al canale Ren Tv e al Quinto canale, alla ascoltatissima radio Russkaya Sluzhba Novostei e alla guida tv Tvoi Den. Il gruppo ha recentemente conosciuto un forte slancio, mentre Kovalchuk, ancor più dopo le sanzioni occidentali, viene considerato uno degli uomini più vicini e leali per Putin.

La Kabaieva prenderà il posto di Kirill Kovalchuk, parente di Iuri Kovalchuk, ma la portavoce della holding non ha specificato quali saranno di fatto le sue funzioni né quando avverrà ufficialmente il passaggio di consegne. Secondo i gossip (smentiti sia da Putin sia dall’ex atleta), Kabaieva avrebbe già dato due figli al leader del Cremlino, che ha divorziato dall’ex moglie Liudmila. L’ex campionessa olimpica, che ha dato le dimissioni, era da più di sei anni nella camera bassa del parlamento russo.