Quando era candidato di Farage attaccava i gay, ora cambia sesso: «Da oggi chiamatemi Kellie»

L’ex organizzatore di boxe, Frank Maloney ha rivelato di stare per cambiare sesso. In un’intervista al quotidiano Daily Mirror, il promoter britannico, che fino a ottobre 2013 ha organizzato centinaia di riunioni mondali di pugilato, ha detto di vivere già con un nome femminile (Kellie) e di essere in procinto di effettuare l’operazione definitiva. «Sono nato nel corpo sbagliato e ho sempre saputo che ero una donna», ha detto Maloney. Nella sua intervista ha precisato pure di «non poter più continuare a vivere nell’ombra, è per questo che sto facendo quello sono oggi. Vivere con questo peso mi avrebbe ucciso. Quello che è sbagliato alla nascita viene ora medicalmente corretto. Ho un cervello femminile. Sapevo di essere diverso da quando ero bambino. Non ero nel corpo giusto. Ero gelosa delle ragazze». Il pugile inglese Lennox Lewis che nel 1993 è stato guidato da Maloney alla conquista del titolo mondiale dei pesi massimi, ha detto di essere rimasto inizialmente scioccato per la notizia, ma di avere rispettato la decisione del suo ex promoter. Maloney, cheha 61 anni, è stato sposato due volte e ha tre figli, è stato anche in politica con il movimento euroscettico di Nigel Farage. Nel 2004 Maloney si era presentato con l’Ukip come candidato sindaco alle elezioni del 2004 arrivando quarto con poco più del 6% dei voti. Il partito era stato costretto a difendere il suo candidato, quando Maloney  aveva rifiutato di fare campagna elettorale nel quartiere di Camden, dicendo che c’erano «troppi gay» là. Maloney aveva argomentato così la sua scelta: «Io non sono omofobo, ma in pubblico cerchiamo di vivere una vita morale corretta. Penso che sia importante». E ancora: «Non ho un problema con i gay, quello che io ho un problema con loro è apertamente ostentando la loro sessualità». E ancora: «Sono più per i valori tradizionali della famiglia e la vita familiare».