Un manifesto per ogni bimbo che nasce: così a Pollica-Acciaroli affrontano il problema della popolazione che invecchia

«Benvenuto tra noi», caratteri azzurri e una bella cicogna col fagottino rosso. Ci vuole un manifesto di questi tempi per festeggiare l’arrivo di un bebè. Un manifesto per ogni nuovo nato: è l’originale iniziativa del Comune di Pollica-Acciaroli, nel Cilento, che festeggerà da ora in poi in questo modo lanascita di tutti bambini. Un’iniziativa praticamente unica, che in sostanza“rovescia” il ruolo dei manifesti, finora utilizzati esclusivamente per annunciare i decessi. In un paese che invecchia a vista d’occhio «l’arrivo di un nuovo nato è per noi una vera e propria festa»,  spiega Stefano Pisani, sindaco di Pollica-Acciaroli, piccolo centro abituato da sempre ad assistere a uno spopolamento ormai endemico verso altre zone d’Italia e non solo. «Il nostro vuole essere un gesto di buon augurio. Una nuova nascita, in un territorio come quello cilentano, deve sempre essere segno di grande speranza, come ha già detto tempo fa lo scrittore e poeta campano Franco Arminio». Il primo manifesto “natale” affisso sui muri della cittadina è dedicato al piccolo Francesco.