La clamorosa gaffe del sindaco De Luca: su Fb piange la morte dell’amico architetto, che però è ancora vivo

«È morto l’architetto Nicola Pagliara. Lo ricordiamo con affetto per i profondi legami umani e personali con la nostra comunità e per il contributo originale e creativo alla trasformazione urbanistica del nostro territorio. Esprimiamo ai familiari, ai collaboratori ed ai tanti professionisti che si sono formati alla sua scuola il più affettuoso cordoglio». Con queste parole il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, possibile candidato nella corsa alla Regione Campania, aveva salutato la dipartita dell’amico archi-star, con cui aveva collaborato anche a Salerno per importanti progetti urbanistici. Il piccolo particolare è che quel Nicola Pagliara è vivo e vegeto, probabilmente impegnato, in queste ore, in gesti scaramantici. Il morto è invece il professore salernitano Nico Pagliara, docente di informatica, deceduto a soli 59 anni e le cui funerali si sono svolti sabato 26 luglio nella chiesa di San Giovanni Bosco. Una gaffe, quella di De Luca, che si aggiunge a una sequela di bizzarrie che hanno caratterizzato la sua attività politica fin dall’inizio.