Aereo abbattuto in Ucraina, la Casa Bianca contro il Cremlino: «Putin dovrà risponderne»

«Sappiamo che il missile che ha abbattuto l’aereo è stato sparato da un’area controllata dai ribelli filorussi. Vladimir Putin e i russi sono colpevoli di quella tragedia». La dichiarazione arriva dal portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest, in riferimento all’aereo della Malaysia Airlines abbattuto nell’est dell’Ucraina con 289 persone a bordo. E non lascia più dubbi sulla volontà degli Stati Uniti di chiedere conto della tragedia direttamente al Cremlino. «I separatisti che sono appoggiati dalla Russia, ha detto ancora Earnest, hanno ricevuto l’addestramento necessario per l’utilizzo dei sistemi di arma ricevuti. Tra questi anche le batterie Sa-11 Gadfly, il tipo di missile terra-aria che sarebbe stato impiegato per distruggere l’aereo». «Il presidente Obama – ha aggiunto Earnest – continuerà a lavorare con la comunità internazionale per imporre costi economici nella speranza di un cambiamento nell’atteggiamento di Putin per quanto riguarda questa specifica situazione». Una volta che volta che le indagini permetteranno di “portare davanti alla giustizia” chi ha la responsabilità della sciagura aerea, lo stesso Putin dovrà risponderne sul piano legale.