Tragedia a Firenze: si stacca un ramo e uccide una donna e la nipotina di due anni

Una tragedia dovuta forse all’incuria o forse alla fatalità: a Firenze, alle Cascine, una donna di 51 anni è stata colpita e uccisa da un ramo staccatosi da un albero. Investita anche la nipotina di due anni, le cui condizioni sono subito apparse disperate. La piccola è morta per il colpo ricevuto alla testa. I genitori hanno dato il consenso all’espianto degli organi. 

Il pm Giuseppe Ledda, che ha effettuato un sopralluogo sul posto, ha disposto una perizia per chiarire i motivi che hanno provocato la caduta del ramo. Il corpo della cinquantunenne, Donatella Mugnaini, di Firenze, è stato trasferito all’istituto di medicina legale. Il sindaco Dario Nardella ha convocato una riunione straordinaria della giunta sulla tragedia avvenuta al parco della Cascine. L’albero non sarebbe stato censito tra quelli malati. La procura di Firenze ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e lesioni colpose, per ora a carico di ignoti. Se la tragedia avvenuta è davvero dovuta alla superficialità di chi aveva la responsabilità della manutenzione del luogo sarebbe un fatto gravissimo. Chi amministra la città ha infatti tra i suoi principali doveri anche e soprattutto quello di tutelare la salute dei residenti.