Fitto: «Il nostro movimento dev’essere adulto e deve cercare le soluzioni migliori»

«Ho letto in questi giorni alcune dichiarazioni polemiche relative alla mia presenza a Napoli di lunedì prossimo e, dunque, desidero sgombrare il campo da equivoci e incomprensioni». Così Raffaele Fitto, deputato di FI, in merito alla tappa napoletana del tour “Oltre le divisioni”. «Innanzitutto – ha affermato –  sarò a Napoli per ringraziare doverosamente i 50mila elettori campani che hanno votato per me, come capolista di Forza Italia, alle ultime elezioni europee. Invito ufficialmente tutti: dirigenti del partito, amministratori locali, simpatizzanti, cittadini, come ho sempre fatto durante la campagna elettorale, a lavorare per l’unità. Regola, questa, non sentita da tutti ma per me elementare e doverosa». Un impegno – fa notare Fitto –  che trae origine dalla volontà di rilanciare il nostro movimento e tutto il centrodestra «che deve ritrovare un profilo convincente, sia sul terreno dei contenuti sia su quello organizzativo e della selezione della classe dirigente, per sfidare credibilmente la sinistra di Renzi. Sono convinto – aggiunge ancora il parlamerntare di FI – che da lunedì si debba iniziare a ragionare serenamente ma chiaramente, trasmettendo l’immagine di un movimento adulto, consapevole, rispettoso di tutti, capace di interrogarsi sulle difficoltà e di cercare le ricette migliori. Per me, come è noto, esiste Forza Italia e, non intendo venire in Campania utilizzando lo specchietto retrovisore, facendomi coinvolgere in polemiche del passato che mi vedono del tutto estraneo dunque, tutto ciò che mi viene strumentalmente da altri attribuito come per esempio la presunta vicinanza a “Forza Campania” non mi appartiene».