Nuovo strappo tra “capitan Pizza” e i Cinquestelle. Il sindaco diserta il comizio di domani

Un nuovo strappo emiliano tra il sindaco e il suo leader. Federico Pizzarotti non sarà domani sera sul palco di Reggio Emilia per la tappa del tour elettorale di Beppe Grillo. Lo ha confermato lo stesso primo cittadino di Parma su Facebook provando a gettare acqua sul fuoco. «Sono sicuro che avremo altre occasioni per incontrarci, quando i riflettori saranno più attenti sui fatti concreti e non sul gossip», scrive il sindaco ai militanti. «Venerdì il Movimento 5 Stelle di Reggio Emilia – scrive il sindaco – avrà bisogno di una bellissima campagna elettorale e non delle polemiche della stampa, che già in questi giorni ha raccontato cose non vere sulla mia presenza sul palco. Non voglio che alcuni giornali sfruttino il momento per parlare di altro e non dell’egregio lavoro degli attivisti di Reggio, che stanno svolgendo una seria e attenta campagna elettorale. Quindi ringrazio Norberto Vaccari e tutti gli attivisti per l’invito, ma non parteciperò. A voi – aggiunge – spetta un duro lavoro sul campo, una vera battaglia come c’è stata qui a Parma. Sono sicuro che avremo altre occasioni per incontrarci, quando i riflettori saranno più attenti sui fatti concreti e non sul gossip».

Dopo essere entrato in rotta di collisione più volte con Beppe Grillo, Pizzarotti aveva polemizzato negli ultimi giorni anche con il candidato grillino alle Europee Norberto Vaccari, soprattutto sul tema dei rifiuti, in particolare sul “museo dei rifiuti di Parma”. Secondo l’attivista reggiano, la progettazione “sarebbe andata all’architetto Andrea Oliva”, definito “professionista di riferimento per Iren”, e rientrerebbe “in quella schiera di investimenti inutili che ricadono sotto l’esclusiva responsabilità di Viero, di Delrio che l’ha nominato e del Pd”. Il sindaco di Parma aveva replicato che nel polo ambientale di Parma non avrà sede nessun “museo dei rifiuti”, ma un centro di ricerca, progetto in cui il Comune non è peraltro coinvolto direttamente, invitando quindi Vaccari a prestare più attenzione “e non farsi influenzare dal clima elettorale”.