La Tachipirina è il farmaco più venduto, il Maalox di Grillo è solo 26° in classifica

Non vince Beppe Grillo e non “vince” nemmeno il Maalox. Il prodotto contro il bruciore di stomaco, assunto in video dal comico genovese in seguito al non soddisfacente esito delle elezioni europee, è al 26esimo posto tra i farmaci da banco più venduti in Italia. Classifica che vede in testa la Tachipirina con 3 mln di confezioni vendute.

Questi alcuni numeri dell’elenco dei 50 Sop e Otc (farmaci da banco o di automedicazione che possono essere venduti senza ricetta medica) pubblicato dal Ministero della Salute in riferimento alle vendite del secondo semestre del 2013. In cima alla graduatoria non c’è dunque il Maalox, il farmaco di cui non si è mai parlato così tanto come in questi giorni per ragioni “politiche”, anche perché i farmaci da banco più venduti sono in realtà quelli per combattere altri disturbi come febbre, mal di testa, nevralgie, dolori mestruali, muscolari e osteoarticolari. Il prodotto più venduto, come accade già da qualche tempo, è la “Tachipirina” 500mg compresse (paracetamolo) con 3.008.014 confezioni vendute nella seconda parte dell’anno scorso. Considerando che ogni scatola contiene 20 compresse è come se ogni italiano avesse assunto almeno una compressa negli ultimi sei mesi dell’anno passato.

A seguire troviamo una new entry, l’antidolorifico “Okitask” (ketoprofene sale di lisina) con 1.758.818 di confezioni distribuite per la vendita. Ma, non solo farmaci per contrastare mal di testa, febbre o dolori di varia natura, tra i più acquistati vi sono anche medicinali per combattere diarrea, dolori addominali, aumento dell’aria nell’intestino. È il caso dell“Enterogermina” (Bacillus Clausii) con 1.502.826 confezioni vendute. Ai vertici anche l“’Aspirina” 400mg (Acido acetilsalicilico) con 1.497.014 confezioni vendute e il prodotto contro il raffreddore “Rinazina” spray nasale (Nafazolina) con 1.496.622. Come dicevamo, infine, si colloca al 26esimi posto (ma ai vertici per i disturbi allo stomaco) con 808.283 confezioni vendute, il “Maalox” (Idrossido di Magnesio e Idrossido di Alluminio) salito agli onori delle cronache per essere stato assunto da Beppe Grillo in video in seguito ai “bruciori” per il risultato al di sotto delle attese alle ultime elezioni europee.