La fontana a forma di pene e il plauso dell’«assessora» di sinistra: quando la politica finisce nella fogna

C’erano una volta il riserbo, il senso del pudore. C’era la serietà in politica. E soprattutto non c’era la voglia di far notizia a tutti i costi. Sta facendo discutere una foto imbarazzante, rilanciata su Facebook dall’assessore alla Cultura di Casoria (Napoli) Luisa Marro, di centrosinistra. La foto, probabilmente scattata ad Amsterdam, ritrae una ragazza, sorridente, dietro a una fontanella dalla forma eloquente: un grosso pene da cui zampilla acqua. L’assessore commenta: «È molto bella. Finalmente… ma maneggiare con cura». Parole che hanno scatenato un putiferio, perché quella provocazione, benché fatta dall’assessore sul proprio profilo privato di Facebook, è vista come la goccia che fa traboccare il vaso. E c’è chi ha chiesto le sue dimissioni. «Le ho sollecitate al sindaco di Casoria – attacca il consigliere comunale Angelo Marino (Forza Italia) – e non dovrei avere difficoltà ad ottenerle. La professoressa Luisa Marro, assessore alla Cultura, dopo essersi fatta recentemente e allegramente fotografare di fronte al murales hard che campeggiava davanti a una scuola elementare (murales che mi preoccupai personalmente di coprire), oggi inneggia palesemente divertita, sul suo profilo pubblico Facebook, a una fontana hard che peraltro sembrerebbe aver persino commissionato per la città». Marino mette subito le mani avanti. Assicura di non essere un bigotto e tiene a precisare: «Non credo di sbagliarmi se ritengo di interpretare il sentire comune di quanti, comunque ispirati ai valori della dignità, della correttezza e della riservatezza vorranno condividere questa che ritengo essere una piccola ma importante battaglia di civiltà».