Dito medio di Fassino ai tifosi granata. Un video mette in imbarazzo il sindaco di Torino

Diventa un caso il dito medio che il sindaco di Torino Piero Fassino ha mostrato ai tifosi del Toro che lo contestavano allo stadio Filadelfia durante la giornata in memoria del Grande Torino nell’anniversario della tragedia di Superga.. Quando la notizia aveva cominciato a circolare, il sindaco Fassino ha smentito, affermando di essersi limitato a una battuta nei confronti dei tifosi che lo hanno chiamato “gobbo di m….”. Ma è stato smentito da un video postato su Youtube dal consigliere del Movimento 5 Stelle Vittorio Bertola. Le immagini parlano chiaro: si vede il sindaco che per due volte alza il dito medio all’indirizzo dei tifosi granata. Si sente poi una donna, tifosa granata, dire: “Non sono arrivata alla mia età per farmi fare il dito medio dal sindaco”. Altre grida arrivano dallo stadio: “Vergognatevi”, e poi: “Ci sono i bambini….”. A questo punto il sindaco è costretto a lasciare lo stadio. E ai cori diventati ancora più duri contro il sindaco Fassino risponde salutando con una mano. Dinanzi all’evidenza Fassino ha cambiato versione: “Un ristretto gruppo di ultras ha ritenuto di aggredirmi e insultare me e la mia famiglia preventivamente, persino con lancio di pietre, cosa che ha provocato una mia istintiva e umana reazione, di cui naturalmente mi rammarico”. “Comportamenti intimidatori non sono tollerabili – ha detto Fassino – e comunque la mia reazione non era certo rivolta ai veri tifosi”. La giornata, conclude il sindaco, era comunque dedicata “alla commemorazione del Grande Torino e all’avvio finalmente della ricostruzione del Filadelfia, di cui questa Amministrazione e il Torino FC, dopo tanti anni, sono primi protagonisti. Sono questi i valori che contano – conclude – mentre non sono in alcun modo tollerabili comportamenti intimidatori e aggressivi, terreni di coltura di violenze che, come si è visto a Roma, portano a tragedie”.