Tre giovani su dieci sono vivono sempre “connessi”. E aumentano anche i cyberbulli…

Tre giovani su dieci sono sempre connessi. Grazie a smartphone, tablet e pc, il 27% afferma di aver incontrato una persona sconosciuta sul web e uno su quattro confessa di aver preso in giro qualcuno, condividendo contenuti imbarazzanti su lui. È quanto emerge dalla ricerca “Giovani e social network”, curata da Skuola.net, resa nota oggi, in occasione di un convegno sui giovani e internet in cui è stata presentata una proposta di legge per arginare e contrastare il fenomeno del bullismo e del cyber-bullismo, prima firmataria Michaela Campana (Pd). Testimonial dell’iniziativa la cantante Noemi e il calciatore Francesco Totti. L’indagine è stata realizzata su un campione di giovani tra gli 11 e i 20 anni, di cui il 57% di femmine e il 43% maschi. Il 31% dei giovani intervistati dunque ammette di essere sempre connesso, il 31,9% di essere connesso tra una e tre ore al giorno, il 37,1% meno di un’ora. Il 38,5% poi utilizza tutti i mezzi disponibili per collegarsi: tablet, smartphone e desktop. Il 44,6% afferma di utilizzare i social network per conoscere nuove persone; il 49,6% non si relaziona mai con i propri genitori o con un adulto di famiglia attraverso i social network. Il 4,1% ha inviato “spesso” foto o video di se stesso in pose sexy, il 9,% le ha inviate qualche volta. E se il 20,4% lo ha fatto per fare colpo e il 25,4% per fare uno scherzo, il 16,9% ha inviato queste foto sexy in cambio di un compenso, spesso una ricarica telefonica. Il 7,1% ha ricevuto “spesso” foto o video in pose sexy da parte di amici o conoscenti e il 19,2% le ha ricevute una volta. Il 27,2% ha conosciuto su Internet qualcuno e lo ha incontrato, il 7,3% doveva incontrare quel qualcuno conosciuto su Internet ma poi non se ne è fatto nulla. Il 35,3% ha incontrato questa persona da sola, ma genitori e amici erano informati, il 23,3% ha incontrato questa persona da sola e nessuno sapeva nulla. E se il 30,7% afferma di conoscere realmente tutti i propri amici virtuali, il 53,1% ne conosce la maggior parte e il 16,2% meno della metà. Infine, il 6,5% ha ammesso di aver preso in giro spesso qualcuno postando e condividendo i contenuti imbarazzanti o ironici su di lui il 24,8% ha detto di averlo fatto solo qualche volta e il 68,7% ha affermato di non farlo mai.