Sophie Marceau, dalle tempo delle mele al tempo degli insulti: «Hollande è un cialtrone»

«Dreams are my reality», cantava nel “Tempo delle mele”, il film francese che ha segnato una generazione di ragazzini alle prese con i problemi adoloscenziali di amore e sesso. Ma il risveglio di Sophie Marceau è stato brusco e l’attrice, da sempre impegnata in politica, prima a sinistra poi a destra, ha scaricato veleno sul presidente dopo le ultime disavventure giudiziarie di Francois Hollande: «È un cialtrone», ha detto Sophie Marceau al settimanale GQ commentando la love story tra il presidente francese e Julie Gayet rivelata lo scorso gennaio dal magazine di gossip Closer. «Hollande ha delle amanti e quando lo si viene a sapere rifiuta di parlarne – ha detto la protagonista del film culto “Il tempo delle mele” – Un uomo che si comporta così con le donne è un cialtrone». E ha aggiunto: «E poi, tradire la propria compagna per un anno e mezzo mentre si è presidente della Repubblica! Un mandato presidenziale dura cinque anni. Non gli si chiede di fare astinenza ma mi dico che potrebbe almeno mettere queste cose un po’ da parte». Poi viene fuori la sua vecchia inclinazione di sinistra: «Avevo voglia di farmelo piacere almeno un pò, di dirmi che non è po’ così male – ha concluso la Marceau che nel 2007 aveva votato per Nicolas Sarkozy – Ma dopo quell’episodio mi sono detta. Che codardo!».