L’ultima idea del Pd di Marino: “militarizzare” il centro di Roma. Contro la movida notturna…

“Militarizzare” le zone della movida della Capitale. Per combattere violenza e atti di vandalismo “del sabato sera” si pensa a far scendere in campo i militari che dovranno presidiare i quartieri dalla vita notturna romana: Ponte Milvio, Trastevere, Campo de’ Fiori, San Lorenzo e Pigneto. No, non è una provocazione, è l’assurda realtà. Non si pensa ai nomadi e alle gang che ammazzano in città, ma si propongono i militari contro i giovani che alzano un po’ il gomito. Dopo l’annuncio ieri del sindaco di Roma Ignazio Marino dell’arrivo di un’ordinanza anti-alcol il Pd capitolino rilancia e martedì prossimo presenterà su questo tema una mozione in consiglio comunale. «Le forze dell’ordine non sono nelle condizioni di monitorare tutto il territorio – spiega il presidente della commissione capitolina Commercio Orlando Corsetti (Pd) – Siamo in guerra e la situazione è sfuggita di mano. Per questo la presenza dei militari nelle zone della movida può funzionare come deterrente. Martedì presenterò, una mozione in consiglio comunale per impegnare il sindaco a chiedere al Ministro degli Interni e al Prefetto la presenza dei militari in quelle zone. Con l’ordinanza anti-alcol non si risolve del tutto il problema. È necessario che ci sia un controllo ferreo e sistematico in quelle aree». A quando i carrarmati per sconfiggere l’emergenza delle auto in doppia fila?