Ennesima follia negli Usa: studente accoltella venti suoi compagni, sette sono gravi

Almeno venti persone sono state ferite a coltellate in un liceo di Murrysvilee, in Pennsylvania. Lo si apprende dai media locali secondo cui una persona sarebbe stata arrestata. Non è chiaro se i feriti – siano tutti studenti o anche adulti. Almeno quattro degli studenti accoltellati alla Franklin Regional Highschool sarebbero stati trasportati subito in ospedale in elicottero e verserebbero in gravi condizioni. La persona arrestata – secondo un testimone – sarebbe uno studente che frequenta l’ultimo anno del liceo. Successivamente si è appreso che almeno sette ragazzi hanno subito ferite al torace, all’addome e alla schiena. Si tratta di ferite serie. Secondo una prima ricostruzione, i cancelli del Franklin Regional High School di Murrysville, nell’area di Pittsburgh, erano stati aperti da poco quando uno studente, per motivi ancora da chiarire, verso le 7.15 locali, ha iniziato ad aggredire i suoi compagni a colpi di coltello nei corridoi e in diverse classi della scuola. Secondo quanto riferiscono le autorità locali, tra i feriti c’è anche un adulto, ma la massima parte sono studenti, tra i 15 e i 17 anni d’età. Un sospetto è stato fermato, ha reso noto la polizia, che però non ne ha rivelato né le generalità, né l’età. Secondo alcune fonti, non tutti i feriti sono stati effettivamente accoltellati. Alcuni avrebbero subito escoriazioni e contusioni. Non è l’unica cattiva notizia che viene dagli States: a meno di una settimana dal nuovo attacco alla base militare di Fort Hood, Texas, un’altra sparatoria è avvenuta nelle ultime ore nella base di Camp Lejeune, in Nord Carolina. Secondo i media Usa, un marine è stato ucciso da un suo commilitone con un fucile. Un portavoce della base ha precisato che la sparatoria è avvenuta durante un turno di guardia che e il marine è stato ucciso con un solo colpo al petto. Il sospetto killer è agli arresti e le autorità lo stanno interrogando al Naval Criminal Investigative Service.