Pranzo in caserma per celebrare la ricorrenza del tentato golpe del 1981: licenziato il figlio di Tejero, tenente della Guardia Civil

Quando si dice che le colpe dei padri ricadranno sui figli: il ministro degli Interni spagnolo Jorge Fernandez Diaz ha sospeso il tenente colonnello della Guardia Civil, Antonio Tejero Diez, figlio di Antonio Tejero Molina, autore di un tentato golpe nel febbraio del 1981, dalle funzioni di capo del Gruppo di riserva e sicurezza numero 1 di Madrid, di stanza  nel comune di Valdemoro. Lo si apprende da fonti ministeriali. A quanto pare Tejero figlio nei giorni scorsi aveva partecipato a “un pranzo non autorizzato” con diverse persone implicate nel celebre tentato golpe del 23 febbraio 1981. Secondo alcune voci, nella caserma dela Guardia Civil di Valdemaro si sarebbe tenuto un pranzo per celebrare la ricorrenza del golpe. Tuttavia il superiore del tenente colonnello Tejero ha detto che non aveva notizia di tale pranzo, ma nel frattempo il figlio dell’autore del tentato colpo di stato ha riconosciuto i fatti. L’ex tenente colonnello Antonio Tejero Molina, condannato a 30 anni di carcere e uscito dopo 15, nel 1996, avrebbe celebrato il 33° anniversario della sua impresa in una caserma della Guardia Civil in un pranzo con il figlio e molti ufficiale ed ex ufficiali. La celebrazione, tenutasi il 18 febbraio, appena cinque giorni prima dell’anniversario, ha visto la partecipazione di diversi “veterani” del colpo di stato, tra gli altri, l’ex capitano Jesus Aguilar Dolls, condannato a cinque anni di carcere per la sua partecipazione al “23-F” . Secondo El Paìs, diverse guardie che erano in servizio sarebbero state usate per preparare gli ospiti la paella e una mostra di attrezzature e veicoli del gruppo.