«Please, like me!»: lo staff di Cameron compra i “mi piace” su Facebook

«Please, like me!», titolano i giornali inglesi irridendo il premier David Cameron. Questa la storia: non è abbastanza popolare su Facebook e così lo staff di David Cameron ha deciso di tirare fuori migliaia di sterline, pare circa 7.500, dalle casse dei Tory per “comprare” fan:

una vera e propria campagna pubblicitaria per invogliare gli utenti a cliccare “mi piace” sulla pagina del premier. La notizia è stata pubblicata dal Mail on Sunday ed è rimbalzata su diversi quotidiani del Regno: resta da stabilirne l’attendibilità. Se pur discutibile, ammesso che sia vera, la strategia – peraltro usata da tutti i politici del mondo – ha già dato i suoi frutti: in un mese Cameron ha raddoppiato i suo fan sul social network ed è arrivato a quota 128.000. Difficile stabilire quanto l’operazione sia costata al partito conservatore, secondo un esperto di comunicazione non meno di 7.500 sterline (circa 10.000 euro). Immediata la reazione dei laburisti. Per la deputata Sheila Gilmore Cameron “ha un ego infinito”, mentre per i tory queste campagne sono normalissime e spesso utilizzati dai candidati alla presidenza negli Stati Uniti. La cosa importante comunque è che funziona: un mese fa Cameron era dietro di 20mila “mi piace” rispetto a Nick Clegg,il suo alleato di governo, oggi invece lo ha sopravanzato…