Molesta una bimba di 6 anni nei bagni della scuola: arrestato un bidello a Messina

Violenza sessuale nei confronti di una bambina di sei anni. Con questa accusa la polizia ha arrestato un bidello, cinquantenne, impiegato in una scuola a Messina. La misura cautelare ai domiciliari, è stata emessa dal gip presso il Tribunale di Messina Maria Giovanna Vermiglio, su richiesta del sostituto procuratore Federica Rende. La vicenda ha avuto inizio quando lo scorso mese di ottobre la bimba ha confidato ai genitori di essere stata toccata nelle sue parti intime dal bidello mentre lei si trovava in bagno. In seguito alle dichiarazioni della piccola e della denuncia sporta dal padre, i poliziotti, specializzati nei reati in danno di minori, hanno avviato un’indagine condotta anche ascoltando alcuni testimoni. La bambina ha successivamente ricostruito la vicenda di fronte all’equipe psico-medico-pedagogica che ha verificato l’attendibilità del racconto. Tra le testimonianze sul comportamento sospetto dell’uomo, era arrivata poco prima dell’arresto anche una segnalazione di una insegnante, che aveva notato aveva notato da parte del bidello un’attenzione morbosa su alcune alunne e aveva manifestato le sue preoccupazioni alle autorità scolastiche. L’uomo, che è incensurato, è stato posto agli arresti domiciliari.