Che sorpresa, Cacciari esalta la bravura di Barbara. Peccato che sia la figlia di…

« È una ragazza molto intelligente e credo anche preparata, però farla scendere in politica lo ritengo un errore perché darebbe al Paese un senso della dinastia….». Massimo Cacciari parla di Barbara Berlusconi, sua allieva all’Università Cà Foscari, e non ha problemi ad ammettere che la ragazza è in gamba. Forse lo pensa anche di Marina, sulla quale si mostra anche abbastanza informato: «Non credo che voglia scendere in politica». Il filosofo della sinistra ha però il problema di non legittimare Berlusconi anche se solo in via dinastica. Ed ecco che quello che accade in tutti i settori della vita sociale, ovvero che il figlio segua le orme del padre, nel caso dei Berlusconi’s appare quasi un’offesa al Paese. Quando c’è Silvio di mezzo, si sa, a sinistra ci si misura molto le parole. Nella sua lunga intervista a “Le Iene”, l’ex sindaco di Venezia parla anche di Renzi, di cui apprezza la capacità di essersi fatto da solo, senza fare il portaborse di nessuno. Ma al contempo relega il suo governo alla stregua di un “esecutivo di emergenza”. “Se fallisse, però, sarebbe una catastrofe», dice. E forse sta ancora pensando alla sua allieva Barbara. Peccato che sia figlia di….

Ecco il link dell’intervista

http://www.iene.mediaset.it/puntate/2014/03/20/lucci-massimo-cacciari_8447.shtml