Cerimonia di riapertura del Campo della Memoria, profanato un anno fa

Domenica 23 sarà riconsacrato il Campo della Memoria di Nettuno, dove riposano i caduti della X Mas che perirono nella battaglia di Anzio-Nettuno del 1944. Un anno fa furono infatti rubate le targhe in ottone dove erano incisi i nomi dei caduti del Battaglione Barbarigo. Ora il cimitero di guerra sarà riaperto dopo una cerimonia (ore 10,30) di cui dà notizia Alberto Indri, presidente dell’associazione Campo della memoria, e che vedrà tra gli altri la partecipazione del marò Franco Grazioli (Battaglione Lupo). La storia del Campo della memoria è travagliata e, tra boicottaggi e lungaggini burocratiche, è cominciata nel 1990 (quando iniziarono i lavori di bonifica del terreno, non distante dai cimiteri di guerra americano e tedesco) per concludersi positivamente nel giugno 2005 con una solenne cerimonia militare. Grazioli ne è stato protagonista, assieme all’ausiliaria Raffaella Duelli, che ospitò nella sua tomba privata al Verano i resti dei primi commilitoni del Barbarigo recuperati dopo la guerra sul terreno di battaglia della piana pontina.

“Il Campo della Memoria – racconta Franco Grazioli – lo visitai la prima volta con Alessandro Tognoloni, Raffaella Duelli e Bartolo Gallitto, era un campo che ci avevano offerto per trenta milioni ed era pieno di materiali di risulta, era usato come una discarica. Lo facemmo ripulire da una ditta. Fu Tognoloni a ideare l’architettura, con una grossa X al centro. Poi il lavoro è stato arduo, abbiamo raccolto fondi in giro. E’ così è iniziato tutto. Il Campo della memoria è l’unico sacrario in Italia dedicato ai caduti Rsi. Ottenere il riconoscimento di Onor Caduti è stata la nostra vittoria morale”.

Alla cerimonia interverranno la Guardia marina Ferruccio Bonaprole (Btg. Freccia), Marò Egidio Cateni (Btg. Barbarigo), Marò Franco Grazioli (Btg. Lupo), Marò Franco Grechi (Btg. Barbarigo), Marò Marcello Lama (Valanga), Aus. Fiamma Morini (Btg. Lupo), Guardia marina Renzo Palmini (Btg. Sagittario), Marò Carlo Panzarasa ( Volontari di Francia – Pres. Ass. X^ Flottiglia MAS – RSI), Marò Luciano Pieri (Btg. Barbarigo), Santo Pelliccia (Folgore – Combattente di El Alamein), Leg. Fabio Poggio (Leg. Tagliamento), Serg. Mariano Renzetti (Leg. Tagliamento), Aus. Gina Romeo (Ausiliaria Bersaglieri Ciclisti), Marò Gioacchino Rossini (Btg. Barbarigo), Aus. Wilma Silvia (Ausiliaria GNR), Marò Antonio Tombesi (Btg Lupo).