C’è il rischio che a fare gli scherzi di Carnevale sia addirittura la Corte dei conti

da Elettra Cosfì.

Siamo nei dintorni di carnevale e gli scherzi iniziano a fioccare. Ultimo in ordine temporale ce lo vorrebbe fare la Corte dei conti che ipotizza un danno erariale nei confronti delle agenzie di rating pari a 234 miliardi di euro. Solo? Pensavo peggio. Tornando con i piedi per terra, si può tranquillamente ammettere che sarà la
classica sparata che si risolverà in un nulla di fatto. La penultima volta la Corte si era messa in testa di recuperare appena 96 miliardi dai concessionari delle slot e tutti sanno quanto è stato recuperato realmente. A peggiorare le cose vi è l’amara constatazione che anche nella migliore ipotesi di vincere la causa, anche nel caso la cifra da risarcire venisse suddivisa tra i tre convenuti, sarebbe materialmente impossibile per questi pagarla. Se poi si aggiungessero gli altri Paesi danneggiati dalle agenzie forse in maniera anche maggiore allora l’ipotesi che nessuno paghi diventa una amara realtà.