Sì del Senato al decreto Milleproroghe: salta la tassazione delle rendite, rinvio a luglio dell’obbligo di bancomat per i professionisti

Salta la tassazione delle rendite finanziarie al 27%. La commissione Bilancio del Senato ha infatti cassato la norma, utilizzata a copertura del rinvio della megatassazione delle sigarette elettroniche. Per le e-cig dunque nulla da fare, almeno nell’immediato, e marcia indietro anche sull’obbligo di uso di bancomat per professionisti e commercianti che saranno costretti a accettare la moneta elettronica dal prossimo luglio, un anno prima di quanto inizialmente previsto. Il Senato ha approvato dunque il decreto legge Milleproroghe (134 sì, 60 no e 36 astenuti) con un pacchetto di novità e ora il testo passa alla Camera.
Ecco le novità. Rendite: salta la tassazione sulle rendite speculative, prevista da un emendamento della Lega, inizialmente approvato. Bancomat: commercianti e professionisti avranno tempo fino a giugno prima di essere obbligati a accettare il bancomat. E-Cig: niente da fare per il rinvio della megatassazione al 58,5% per le sigarette elettroniche, arriva però l’impegno del governo a intervenire con la delega fiscale sul tema. Commercialisti: sancita l’equiparazione tra i commercialisti e i revisori contabili, fermo restando l’obbligo di tirocinio. Rinnovabili: rinvio di un anno per l’adeguamento ai nuovi parametri di utilizzo di fonti rinnovabili in caso di edifici nuovi o che devono subire ristrutturazioni. Mozzarella: i produttori da luglio dovranno avere a disposizione stabilimenti ad hoc per la produzione. Lavoratori in Cig: anche per il 2014 chi è in cassa integrazione potrà svolgere lavori occasionali, fermo restando il tetto di 3mila euro all’anno. Appalti pubblici: rinvio al primo luglio dell’obbligo di utilizzare solo la banca dati nazionale per tutto ciò che riguarda i contratti pubblici. Università: l’idoneità per diventare professori varrà sette anni e non più cinque. Taxi: sei mesi di tempo in più, fino a giugno, per le norme contro l’esercizio abusivo del servizio taxi e del servizio di noleggio con conducente abusivo. Aifa e Agenzia Entrate: l’Agenzia italiana del farmaco potrà prorogare, in mancanza di professionalità interne, fino al 31 marzo 2015 i contratti per i dirigenti, prorogate al 30 giugno 2015 le graduatorie del personale che nel 2009 è risultato idoneo al concorso per funzionari dell’Agenzia delle Entrate. Sisma in Irpinia: proroga solo fino a maggio 2014 dei poteri del commissario ad acta, scadenza che potrà essere aggirata unicamente se le commissioni parlamentari dovessero dare l’ok a una relazione dello stesso commissario. Rifiuti a Palermo e acqua in Puglia: prorogati al 30 giugno i poteri del commissario per i rifiuti a Palermo, proroga invece per l’intero anno dell’emergenza per l’acqua in Puglia. Piccoli Comuni: slitta al 30 giugno l’obbligo per i Comuni con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti dell’utilizzo della centrale unica di committenza. Collaboratori dei ministri: salta la norma che prevede che i regolamenti di organizzazione dei ministeri possano modificare la disciplina relativa ai collaboratori dei ministri. Accrediti in Sanità: le Regioni dovranno far cessare dal 31 ottobre gli accreditamenti provvisori di strutture sanitarie. Giudici e tribunali: giudici onorari e di pace possono ottenere una proroga fino alla riforma della magistratura onoraria, non oltre il 31 dicembre 2015; rinviato poi di tre anni l’accorpamento dei tribunali abruzzesi. Incendi: i piccoli alberghi hanno tempo fino a fine anno per adeguarsi alle norme antincendio. Formazione bagnini e funivie: proroga al 30 giugno per le nuove regole per i corsi di formazione ai bagnini, mentre i proprietari delle funivie spuntano lo slittamento di un anno prima di essere costretti a ammodernare gli impianti.