Schumacher, anche il “Times” commette i suoi grandi errori…

da Guido Naguzzi.
Ignoranti i giornalisti del “Times”, e ancora più ingenui si sono dimostrati tutti quelli che hanno dato loro retta, riportando la notizia. Va bene che Schumacher è il re della velocità, va bene che ha speso una intera vita sul filo dei trecento chilometri all’ora. Ma per favore smettiamola di prendere in giro i lettori. Chiunque abbia messo piede nella neve fresca anche solo con le ciaspole, si rende conto immediatamente che a causa dell’attrito con la coltre soffice, velocità comprese tra i 60 e i 100 km/h sono materialmente impossibili da raggiungere a meno di scendere con gli sci dalla nord del Cervino, dove si sa che non c’è neve ma ghiaccio e roccia. Quelle sono velocità che si raggiungono nelle gare di discesa libera di coppa del mondo, su piste perfettamente lisce e spesso anche ghiacciate. Dopotutto la notizia arriva da un giornale inglese, e si sa che la competenza tecnica in tema di sport invernali di quel popolo è alquanto limitata.