Dj Matteo, il “regista” di Grillo, fa le valigie: la nostra web tv si è trasformata in altro…

Non farà un video di commiato perché non gli piacciono gli addii, preferisce affidare i suoi sentimenti a poche righe su Facebook, “appassionate” e velenose. “Dj Matteo”, al secolo Matteo Ponzano, instancabile animatore del canale youtube di Grillo, si è stufato e lascia La Cosa (è il nome della web tv). «Si è trasformata in qualcos’altro», dice. Insomma si è snaturata – fa capire – per colpa della pubblicità «necessaria» a finanziare il canale al quale si deve  l’intera copertura dello Tsunamitour del comico genovese e le famigerate dirette pentastellate. «Ho rinunciato a parte della mia carriera artistica e professionale per costruire un canale innovativo fatto dalla gente per la gente, condotto grazie agli hangout dei cittadini, tenuto in vita dalla passione di migliaia di cittadini, che promuovesse arte e cultura, sostenibilità, decrescita, consumo critico e poi satira, insomma un modo per fare “contro-informazione” dal basso…», scrive dj Matteo, «pian piano però si è trasformato in qualcosa d’altro. E non mi sembrava più giusto restarci senza condividerle». Così uno dei volti e delle voci più popolari de La Cosa, che seguito passo passo gli show grillini fino al vaffa-day di Genova,  lascia tra il dispiacere dei fan sfegatati e le polemiche con la dirigenza del partito. Parla di esperienza «indimenticabile» e non si dimentica di salutare i parlamentari Cinquestelle, «che abbiamo coi nostri voti catapultato nella gabbia dei leoni a Roma» e rimane convinto – bontà sua – che «il M5S rappresenti l’unica possibilità di svolta per questo meraviglioso ma dannato paese, che crede troppo spesso ancora alla politica in tv». Fin qui l’ufficialità, non è chiaro però il vero motivo della fuga, probabilmente qualcosa deve essere andata storta nella contabilità del canale youtube, che naturalmente non è nota.