Berlusconi nomina Toti consigliere politico per il programma. A guidare il Tg4 sarà Giordano

Si sciolgono alcuni nodi politici sull’organizzazione interna di Forza Italia. Berlusconi ha nominato  Giovanni Toti consigliere politico per il programma. La notizia è contenuta in un comunicato che annuncia anche le nomine di Alessandro Cattaneo (Responsabile formazione amministratori locali), Andrea Mandelli (Responsabile dei rapporti con le professioni), Enrico Lillo (Presidente Comitato Trentino Alto Adige),Gianfranco Rotondi (Commissario del Molise).

A sostituire Toti alla direzione del Tg4 sarà Mario Giordano. Nell’ambito di una riorganizzazione dei vertici dell’informazione Mediaset, Giordano lascia quindi la guida di Videonews. Anna Broggiato, dal 2004 vicedirettore di Studio Aperto, assume la guida del notiziario di Italia 1. Claudio Brachino torna al vertice di Videonews, che ha già diretto dal 2007 ai primi mesi del 2013, continuando a mantenere la direzione giornalistica di Sport Mediaset. «Mediaset – in una nota – formula i migliori auguri ai neonominati direttori, che si insedieranno lunedì 27 gennaio, e ringrazia Giovanni Toti per l’ottimo lavoro svolto in questi anni». Al neo consigliere politico sono giunti «i più sinceri auguri per la nuova avventura» da parte di Mauro Crippa, il direttore generale Informazione Mediaset. E a complimentarsi  con lui per la nuova avventura politica è anche Angelino Alfano, leader del Nuovo centdestra che, intervistato da Mattino Cinque, fa una battuta: «Non voglio esagerare in complimenti nei confronti di Giovanni Toti per non nuocergli all’interno di Forza Italia».

Intanto Forza Italia si prepara a festeggiare i 20 anni della discesa in campo di Berlusconi. Si festeggia domenica al Palatour Perla a Britritto (Bari), e la presenza del Cavaliere potrebbe essere “la ciliegina sulla torta” della giornata all’interno dell’appuntamento “Orgoglio azzurro”, al quale interverrà l’ex ministro Raffaele Fitto. Gli organizzatori non smentiscono e non confermano: «Berlusconi – dicono – se non verrà, è possibile che ci raggiunga telefonicamente». Si aspetta una presenza straripante, ha detto il coordinatore provinciale di FI Bari, onorevole Antonio Distaso. «Domenica rinnoveremo la nostra scelta di campo, quella di stare con il presidente Berlusconi che è più vivo che mai, come dimostra il fatto che il segretario del Pd, Matteo Renzi, abbia scelto lui come unico interlocutore dell’opposizione» per discutere i dettagli della nuova legge elettorale. Il coordinatore cittadino di Fi Bari, senatore Luigi d’Ambrosio Lettieri ha voluto centrare il nodo politico della festa: «Riconfermeremo il patto con elettori, simpatizzanti e militanti, in una regione che riteniamo centrale», in particolare con le prossime amministrative in programma nel capoluogo.