Mondiali: l’Italia è finita nel girone di ferro con Inghilterra e Uruguay

L’Italia è capitata nel girone di ferro dei Mondiali di calcio in Brasile. Il sorteggio le ha assegnato il Gruppo D insieme a Inghilterra, Uruguay e Costa Rica. Gli azzurri se la dovranno dunque vedere con avversari temibili e competitivi. La partita d’esordio, i nostri calciatori la giocheranno proprio con l’Inghilterra il 14 giugno a Manaus. E non si tratta certo dell’avversario più semplice per iniziare l’avventura di un Mondiale. Se la notizia della composizione del Gruppo D ha suscitato comprensibile apprensione nel clan azzurro e e tra i tifosi della Nazionale, nell’opinione pubblica uruguayana ha destato un vero e proprio .  Appena conosciuti i risultati del sorteggio , la stampa di Montevideo e le reti sociali hanno accolto con preoccupazione che la “celeste” sia finita nel «gruppo della morte», come hanno con eccessiva enfasi definito il girone D,  con due rivali temibili come Italia e Inghilterra. «Tre campioni del modo nel nostro gruppo. Siamo rovinati», «Ho appena deciso di annullare il biglietto aereo per il Brasile», «Addio Maracanà», si legge su messaggi comparsi su Twitter. Altri tifosi uruguayani dimostrano più ottimismo -«Italia e England, ora state attenti»- più senso dell’umorismo -«Se perdiamo col Costa Rica siamo già in quarti»- o più ironia: «Non mi importa il risultato, la presentatrice è bellissima». Da parte sua, il laziale Alvaro Gonzalez così ha commentato  su Twitter l’esito del sorteggio: «Quanto mi fa piacere che Italia e Inghilterra siano preoccupate di affrontarci. Orgoglio celeste. Ci rispettano e questo mi riempie di orgoglio». Al pallone brasileiro l’ardua sentenza.