Le Forze armate italiane festeggiano Laura De Benedetti, la prima “donna generale”

«È un momento storico per le Forze armate, che vedono per la prima volta una donna indossare i gradi di generale». A Laura De Benedetti è arrivata anche la telefonata di congratulazioni del ministro della Difesa, Mario Mauro. Romana, 62 anni, De Benedetti veste l’uniforme dell’Arma dei Carabinieri. Giovedì, a Cagliari, dove la neo-generale di brigata presta servizio come capo ufficio personale della Legione Carabinieri Sardegna, le è stato consegnato il grado, la “greca”. Per l’occasione c’era il vicecomandante generale dell’Arma, Tullio del Sette, in visita nell’isola dopo la devastazione dell’alluvione. Congratulazioni sono arrivate da più parti, a cominciare dal governatore della Sardegna secondo cui quello «della generale» (ma c’è chi si ostina a chiamarla «il» generale, mentre qualcuno azzarda «generalessa») è «un traguardo importante non solo per chi lo ha raggiunto, ma anche per l’Arma e per l’intera comunità sarda». In realtà la vicenda professionale di Laura De Benedetti è un po’ atipica: era infatti già vicequestore aggiunto nelle forze di Polizia, quando ha deciso (insieme ad un’altra collega) di transitare nell’Arma. Questo ha fatto sì che nella Benemerita indossasse a stretto giro i gradi di colonnello e, oggi, di generale.

Un traguardo che le sue colleghe di accademia, o anche «a nomina diretta» – oggi al massimo maggiori o, in rarissimi casi, tenenti colonnello – non raggiungeranno molto presto: secondo alcune fonti, addirittura non prima di una quindicina d’anni. Per la De Benedetti resta comunque la soddisfazione di essere stata la prima donna nella storia italiana ad abbattere uno degli ultimi baluardi rimasti del “machismo militare”: dal loro ingresso nelle caserme, nel 2000, oggi le donne in uniforme sono inserite in tutti i reparti e svolgono tutti gli stessi compiti degli uomini, ma nessuna aveva mai indossato la “greca” sulla divisa. La neo-generale è dunque giustamente orgogliosa del grado conquistato, anche se non lo vestirà per molto: il pensionamento è infatti imminente.