Il Cav telefona a sorpresa al pranzo natalizio di FI: «Riportiamo al voto gli italiani indecisi»

È l’ora degli auguri pre-natalizi e anche in queste ore Silvio Berlusconi non si lascia sfuggire l’occasione di spronare Forza Italia nel tenere a mente gli obiettivi politici più immediati. Lo fa anche senza intervenire direttamente ma facendosi sentire nel corso di una telefonata che giunge a sorpresa al pranzo organizzato da alcuni esponenti del partito per gli auguri di Natale in un ristorante a Dozza, nell’Imolese. Buona appetito, tanti auguri e una battuta. «Voi i comunisti li conoscete bene qui!», ha esordito sornione il Cav. Subito dopo ha ribadito l’impegno numero uno: «lL necessità di riportare al voto gli italiani indecisi, che oggi sono moltissimi. Il popolo – ha aggiunto – ha bisogno di democrazia». Quale occasione migliore lavorare e «impegnarsi per un grande risultato di Fi in concomitanza con il turno elettorale delle prossime elezioni europee»? Poche parole pronuncia la telefono per ricordare i vari momenti delle sue vicende giudiziarie, definite «un calvario». Il vero motivo della telefonata è spronare i suoi e i simpatizzanti azzurri. All’incontro hanno partecipato 150 persone, tra cui i parlamentari Annamaria Bernini, Deborah Bergamini e Massimo Palmizio, poi vari consiglieri regionali e comunali. A tutti questi l’invito urgente «a rafforzare e consolidare la crescita dei club», come presenza territoriale ma anche come difesa del voto e delle ragioni che FI pone all’attenzione del Paese «per uscire  da una difficilissima situazione economica».