“Colpi di fortuna” sbanca il botteghino a Natale e conferma la voglia di evasione degli italiani

È stato il più visto di Natale e in pochi giorni si è piazzato in cima alla classifica degli incassi, surclassando il colossal fantasy Lo Hobbit. Il successo di Colpi di fortuna, di Neri Parenti e con, tra gli altri, Christian De Sica e il duo Lillo e Greg, conferma la tradizionale popolarità dei cinepanettoni. Ma, in un anno in cui i film comici hanno sbancato il botteghino in ogni stagione, conferma anche la voglia di evasione degli italiani. In assoluto, il film che ha incassato di più in questo 2013 di crisi profonda è stato Sole a catinelle di Checco Zalone. Un boom da oltre 51 milioni e mezzo di euro, sul quale si sono già esercitate numerose analisi sociologiche. Il secondo e terzo posto sono occupati Iron man 3 e Cattivissimo me, mentre al quarto posto torna una commedia italiana: Il principe abusivo di Alessandro Siani che ha incassato più di 14 milioni. Nella top ten seguono action, cartoni animati e commedie con l’unica eccezione di Django Unchained, al settimo posto con poco più di 12 milioni d’incasso, e del lodatissimo La migliore offerta, che con nove milioni si classifica solo decimo. A Natale il quadro delle preferenze degli italiani non cambia poi molto. Infatti, al secondo posto dopo Colpi di Fulmine, che dall’uscita del 18 dicembre ha incassato quasi 4 milioni, dei quali 1.5 milioni il solo 25, troviamo Indovina chi viene a Natale? che è uscito il 19 dicembre e ha incassato 2 milioni e 400mila euro, dei quali circa un milione ieri. E l’attesissimo secondo capitolo delle avventure di Bilbo Baggins, Lo Hobbit: la desolazione di Smaug? Scivola al quinto posto con meno di 600mila euro. Soprattutto, scivola dietro un’altra commedia: Un fantastico via vai di Leonardo Pieraccioni.