Col volo di Stato per andare ospite a “Ballarò”. La Serracchiani si difende: così fan tutti

Deborah Serracchiani conferma: ha preso un volo di Stato per andare ospite a Ballarò per parlare delle primarie del Pd.  La governatrice del Friuli Venezia Giulia ha risposto così ai giornali locali che avevano chiesto chiarimenti sui suo trasferimenti in giro per il mondo in tempi record. «Come ha fatto – ha scritto Il Gazzettino – la presidente Debora Serracchiani a essere alle 17 passate ancora a Trieste il 26 novembre, impegnata per il vertice Italia-Russia, e attorno alle 21 in punto comparire in diretta dagli studi Rai di Roma davanti alle telecamere di Ballarò?». A sollevare l’interrogativo, un consigliere regionale del M5S. Il consigliere, inoltre, sottolinea che la Serracchiani era presente in tv non come presidente della Regione, ma come rappresentante del Partito Democratico, come riportato nello stesso “sottopancia” apparso in video. Il giorno successivo, inoltre, la Serracchiani alle 11 era puntuale a Gorizia per l’inaugurazione del raccordo autostradale tra Villesse e il confine con la Slovenia. Sergo, quindi, chiede nella sua interrogazioni quali mezzi abbia la Serracchiani utilizzato nei vari trasferimenti da Trieste a Roma, dall’aeroporto agli studi tv, e poi nel suo viaggio di ritorno. Sollecitata da più fronti, la governatrice nonché europarlamentare Pd ha risposto in tono sprezzante. Sì, ero ospite del premier Letta sul volo di Stato «seguendo una prassi consueta gestita dal cerimoniale della Presidenza del Consiglio dei Ministri». E chi ha pagato il ritorno? In questo caso, ad essersi occupata del suo rientro in Friuli Venezia Giulia il giorno successivo è stata la Rai. Insomma, nessun pericolo di spendere di tasca propria. Niente male per chi ha iniziato la propria carriera politica con una intemerata finita su youtbe, dove puntava il dito contro i “dinosauri” del Partito democratico e il vecchio modo di fare politica. Almeno in questo, la Serracchiani si è adeguata presto.