Orrore in Francia: tre fratellini uccisi, si sospetta della madre drogata. Si era da poco separata dal marito

Tre fratellini sono stati trovati morti oggi nella loro casa di Saône-et-Loire, in Francia. Secondo gli inquirenti i piccoli, due gemelli di 18 mesi e il loro fratello di 6 anni, potrebbero essere stati uccisi dalla madre, ma le condizioni della donna, probabilmente sotto effetto di droghe, non hanno permesso per il momento alla polizia di interrogarla. Lo riporta l’edizione on line de Le Monde. A lanciare l’allarme è stato un parente che dopo aver tentato di contattare inutilmente la madre dei bambini è andato a cercarla a casa. Quando sono arrivati i soccorsi per i bimbi non c’era più nulla da fare, i piccoli erano già morti da diverse ore. Secondo gli inquirenti la donna potrebbe averli soffocati. «La madre sembrava chiaramente sotto l’effetto di droghe», ha spiegato il procuratore Christopher Rode, secondo quanto riporta l’edizione on line de Le Parisien. «Non poteva essere interrogata o posta in custodia», aggiunge il sito. Secondo la polizia i tre bambini non sono stati uccisi con delle armi, ma accanto a loro sono stati trovati dei farmaci. «Non sappiamo cosa sia realmente accaduto in quella casa», ha detto Rode. La donna si era trasferita da poco, da circa tre o quattro mesi nella piccola cittadina di Gergy, 2.500 anime, a circa 10 km da Chalon-sur-Saône. Nella nuova casa, situata in una via tranquilla, la donna viveva da sola con i suoi tre piccoli dopo la separazione dal marito.