Allarme dell’Inps sui conti dell’istituto: anche le pensioni sono a rischio?

Mentre in Parlamento di discute della legge di Stabilità, con le forze politiche impegnate a cercare le coperture per eventuali modifiche, arriva un ulteriore grido di allarme sui fondi pubblici dal presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua, e proprio sul delicatissimo tema delle pensioni. Parlando davanti alla commissione bicamerale sul controllo degli enti previdenziali, Mastrapasqua ha fatto sapere di aver scritto ai ministri Saccomanni e Giovannini, “invitando a fare un’attenta riflessione” sul bilancio dell’Istituto che ormai è “un bilancio unico, essendo il disavanzo patrimoniale ed economico qualcosa che, visto dall’esterno, può dare segnale di non totale tranquillità”. Mastrapasqua ha spiegato come “la genesi della perdita dell’Inps” derivi da “uno squilibrio imputabile essenzialmente al deficit ex Inpdap, alla forte contrazione dei contributi per blocco del turnover del pubblico impiego e al continuo aumento delle uscite per prestazioni istituzionali”. L’Inps infatti ormai accorpa anche gli ex Inpdap ed Enpals. Un modo gentile per farci sapere che le pensioni degli italiani sono a rischio?