Troppi ubriachi molesti, la polizia inglese propone stanze private per smaltire la sbornia

Smaltire una sbronza sborsando 400 sterline nella “stanza dei ciucchi”? Se ne parla con insistenza nel Regno Unito su input di Adrian Lee, ispettore capo nel Northamptonshire e capo dell’Associazione dei dirigenti di polizia, che ha trovato modo di affrontare il problema degli ubriachi molesti che in Gran Bretagna è una piaga: introdurre celle per smaltire la sbronza, gestite però da privati, che alla fine del “servizio” facciano pagare un conto salatissimo, circa 400 sterline, alle persone ritornate sobrie. L’idea può sembrare stravagante, ma basta fare una passeggiata dopo le 7 di sera per le strade centrali di qualsiasi città britannica per rendersi conto che la proposta non sembra poi così peregrina. Lo stesso premier David Cameron in passato aveva dato il suo sostegno a questo tipo di celle già usate in Europa e America. «Non ha senso che il servizio di polizia o quello sanitario debbano trascurare altri per soccorrere qualcuno che è uscito e ha deciso di bere fino al punto in cui non è in grado di badare a se stesso», ha affermato Lee. Si calcola che tenere un ubriaco in cella per una notte costa alla polizia dalle 300 alle 400 sterline, più che una notte al Ritz, mentre la multa che si applica di solito in questi casi è di 80 sterline. La cella per gli ubriachi è stata inventata in America. Chick Rose, del Santa Barbara Sobering Center, in California, che lavora con il comune, ha spiegato alla Bbc che non si tratta di celle, ma di «stanze dove bisogna rimanere per almeno 4 ore. Coperte e materassi sono sul pavimento in modo che nessuno possa farsi male cadendo». La procedura è molo più semplice perché portare un ubriaco in queste stanze autorizzate è un affare di dieci minuti, mentre portarlo in prigione è una lunga procedura burocratica che può durare delle ore. Ore sottratte ad altri servizi di sicurezza sul territorio. Va ricordato che in Gran Bretagna quasi la metà dei crimini sono correlati all’abuso di alcol, una piaga che costa 11 miliardi di sterline all’anno solo in inghilterra e Galles. Quindi, alla fine, chi si ubriaca pagherà almeno un conto un po’ più salato…