Regno Unito, le scuole islamiche obbligano le studentesse a indossare il burqa

Continua in Inghilterra la polemica sul velo islamico. Dopo che pochi giorni fa alcune studentesse musulmane hanno ottenuto il permesso di utilizzare il niqab, adesso si apprende che alcune scuole islamiche del Regno Unito obbligano le loro studentesse, fra cui ragazzine di 11 anni, a indossare il velo integrale, o burqa. È quanto afferma il quotidiano Times che descrive i casi di due istituti di Londra. Nella Madani Girls’ School, nell’est della capitale britannica, alle alunne viene detto di indossare il velo integrale quando si trovano all’esterno della scuola, mentre al suo interno è obbligatorio mettere lo hijab, il foulard che copre i capelli e il collo. L’istituto islamico afferma sul suo sito web che il regolamento imposto sulle uniformi delle proprie studentesse fa parte del modo in cui si deve vestire una donna musulmana. Una politica simile a quella seguita da un altro istituto, la Ayesha Siddiqa Girls School, nell’ovest di Londra, che chiede alle sue alunne di portare il velo integrale quando si spostano fra la casa e la scuola. L’articolo del Times è destinato a gettare benzina sul fuoco della polemica che da qualche giorno infuria nel Regno Unito. E la polemica è proprio iniziata in una scuola, il Metropolitan College di Birmingham, come si accennava all’inizio, in cui i vertici dell’istituto hanno prima imposto e poi ritirato, dopo le forti proteste delle ragazze musulmane, il divieto sui copricapi che nascondono il volto.