Protesta dei Cinquestelle a viale Mazzini. Grillo: andremo a casa a cercare i dirigenti dei Tg

Beppe contro tutti. Stavolta lo tsunami grillino si abbatte su viale Mazzini per spazzare l’informazione bugiarda propinata dalla televisione pubblica. «Andremo a casa a cercare i dirigenti dei tg» si legge sul blog di Grillo perché «non mi interessa il nano con le sue reti». Sui social network parte il tam tam per l’occupazione del Cavallo di viale Mazzini, un’edizione rivisitata e corretta di “abbonato alza la voce” in salsa grillina. Il capo punta al settimo piano dove si trovano gli uffici del dirigente generale Gubitosi mentre i militanti “presidiano” i piani bassi. Una protesta annumciata: proprio nella serata di ieri l’ex comico è stato intercettato dalle telecamere di Ballarò di fronte alle quali ha attaccato frontalmente l’informazione  pubblica: «Floris o la finisci di depistare le informazioni o domani saremo davanti al cavallo, chiudetevi dentro. È un incontro ravvicinato, vogliamo risposte». Ho lavorato per la rai 20 anni e non me la date più a bere – dice minaccioso – adesso non stiamo più in silenzio, veniamo lì e se chiudete i cancelli vi veniamo a cercare a casa, sotto le finestre dei dirigenti dei tg. La miccia è scoppiata con l’intervista domenicale di Letta a Che tempo che fa, dal «maggiordomo Fazio», nella quale il premier accusa i Cinquestelle di volere il porcellum e di avere ostacolato il ritorno al matterellum. «Sappiamo bene, invece, che la verità è l’esatto opposto», scrive Grillo sul blog, «Letta fu il primo a votare contro il ritorno al mattarellum. Il deputato del pd (menoelle) Giachetti – spiega il leader pentastellato –  propose il ritorno al mattarellum che fu bocciato a pieno titolo da Letta, dalla Finocchiaro e da tutto il pd che votò contro mentre il M5S compatto votò a favore. Ci sono gli atti della Camera che lo testimoniano». Una menzogna – aggiunge – che meriterebbe non solo una denuncia per diffamazione ma un intervento da parte di Roberto Fico in qualità di presidente della Vigilanza Rai. Su Facebook la replica piccata di Letta: «Grillo ancora una volta mente. Soprattutto dimostra di volere, lui per primo, il porcellum. Non mi stupisce: è l’unico sistema che può consentirgli di avere voce in capitolo, di vincere o di essere comunque l’ago della bilancia». Dopo il presidio dei militanti, Grillo viene ricevuto dal direttore generale della Rai insieme con il presidente della Vigilanza.