Lo dicono anche gli inglesi: nel 2011 Silvio fu vittima di una congiura targata Ue

«Ora lo sappiamo: Silvio Berlusconi prese seriamente in considerazione l’ipotesi di portare l’Italia fuori dall’euro nell’ottobre-novembre 2011, innescando la propria rimozione dal governo e “decapitazione” da parte dei gendarmi della moneta unica». Lo scrive il britannico Daily Telegraph, citando il libro di Lorenzo Bini Smaghi “Morire di Austerità”, nel quale l’ex membro italiano al board della Bce scrive che, si legge in italiano sul sito online del giornale inglese, «l’ipotesi di una uscita dall’euro era stata ventilata in colloqui privati con i governi degli altri paesi dell’eurozona».  La deduzione è formulata dal cronista politico-economico del Telegraph, Ambrose Evans-Pritchard, che ha sottolineato un estratto di un libro pubblicato nei mesi scorsi, ma che ragiona anche in base alla sua esperienza di analista di lungo corso. «Visto che Berlusconi non negozia con persone di secondo piano», il giornale d’Oltremanica sottolinea che l’ex premier ”probabilmente ne parlò direttamente con la Cancelliera tedesca Angela Merkel e l’allora Presidente francese Nicolas Sarkozy». Bini Smaghi membro del Comitato esecutivo della Banca centrale europea dal 2005 al 2011, il suo mandato si sarebbe dovuto concludere nel 2013. Tuttavia, dopo la nomina di Mario Draghi alla presidenza della Bce, la poltrona dell’italiano ha scatenato il forcing dei francesi che, con l’uscita di scena dell’ex presidente Jean-Claude Trichet, avevano perso il loro rappresentante nella Banca centrale europea. Dopo una serie di sollecitazioni da parte del governo italiano, l’economista, oggi  visiting scholar all’università di Harvard e presidente di Snam Rete Gas, fu costretto a fare un passo indietro.

Sulla questione è tornato anche l’Huffington Post britannico, che ha titolato: «Silvio Berlusconi politcamente assassinato perché tentato di uscire dall’euro». Il blog ha intervistato il leader dell’Ukip, Nigel Farage: «La cosa non mi stupisce. Quello di Berlusconi è stato un assassinio politico di un leader eletto democraticamente. Come è successo per il greco Papandreu. Il loro crimine? Berlusconi ha paventato l’idea di uscire dall’euro, mentre George Papandreou aveva annunciato un referendum sulle misure imposte dalla Ue». Subito dopo fu fatto cadere anche lui e il referendum non si è più fatto.