Kenya, assalto al centro commerciale: 20 morti, in salvo i turisti italiani

Una sparatoria si è verificata in un centro commerciale di lusso di Nairobi, in Kenya, dopo l’irruzione di un gruppo armato entrato probabilmente a scopo di rapina. Lo ha reso noto la polizia. Un fotografo della Reuters sul posto ha riferito di aver visto alcuni cadaveri. La polizia ha circondato il centro commerciale, il “Westgate Mall”, frequentato da ricchi kenyani e da turisti. Soldati sono entrati nel centro commerciale di Nairobi preso d’assalto da uomini armati e mascherati che hanno già ucciso almeno 20 persone e ne hanno ferite decine. Lo hanno riferito testimoni, aggiungendo che l’obiettivo dei militari è quello di neutralizzare gli attaccanti. Si è appreso che c’erano anche due italiani all’interno del centro commerciale. Lo ha riferito la Farnesina aggiungendo in serata che tutti i nostri connazionali sono riusciti a mettersi in salvo. «La situazione non è chiara», si precisa però alla Farnesina, non si può affermare con certezza il numero di connazionali che ancora si trovano all’interno del Westgate, ha aggiunto il ministero degli Esteri italiano, confermando solo che «i sei italiani che si trovavano al piano terra del centro commerciale sono riusciti uscire dall’edificio sani e salvi». Secondo un giornalista spagnolo che si trova sul posto, «le vittime sono decine, e gli assalitori parlano una lingua simile all’arabo o al somalo», ha aggiunto. Questo particolare darebbe credito alla tesi del terrorismo espressa dal governo kenyano; spesso infatti gli “shabab” somali si infiltrerebbero spesso nel confinante Kenya come ritorsione per le frequenti incursioni dei soldati di Nairobi in Somalia.