Mps, terza riunione per la nomina del presidente della Fondazione. Il Pdl: «Perché tutti tacciono sulla lottizzazione del Pd?»

Pioggia e fulmini su Mps. L’auspicato accordo per definire i nuovi vertici della Fondazione sembra ancora lontano. Terza riunione in quindici giorni della deputazione generale della Fondazione Mps chiamata a nominare il presidente, la deputazione amministratrice e il collegio dei sindaci revisori. Dopo due fumate nere, difficilmente anche oggi si raggiungerà un’intesa tra i membri della deputazione generale che devono raggiungere la maggioranza di 11 su 14 per le nomine. Sul tavolo, per la carica di presidente, sembrano esserci i nomi di Francesco Maria Pizzetti, Marcello Messori e Renzo Costi ai quali potrebbero aggiungersi quelli di Antonella Mansi e Pierluigi Ciocca. «Tutti nomi degni della carica – ha sottolineato Sergio Betti, membro della deputazione generale della Fondazione Mps prima dell’ingresso in riunione – ma l’elezione è complicata. Chi ha pensato lo statuto ha ingarbugliato le carte e ha fatto in modo che l’elezione fosse complicata. Per me Pizzetti è il nome migliore, vediamo cosa diranno gli altri. Speriamo comunque di uscire oggi da questo imbarazzo». Lo scontro all’interno del Pd è fortissimo, le divisioni interne ai democrats hanno impedito fino ad ora la scelta del presidente e dei consiglieri che dovranno amministrare l’ente. «Ma con quel che è successo al Monte dei Paschi di Siena – osserva Maurizio Gasparri – diverse autorità non dovrebbero dire qualcosa sull’ennesima lottizzazione rossa in corso sulla Fondazione con consueto scontro tra correnti Pd? Banca d’Italia e Saccomanni non hanno nulla da dire? E il toscano Letta? E anche il Quirinale giustamente attento alle questioni economiche fondamentali?». Per il vicepresidente del Senato: «Lo Stato rischia di pagare le conseguenze delle avventure rosse del Monte. E tutti tacciono in modo vergognoso? Ci penseremo noi a presentare il conto. E non riguarderà solo gli esponenti locali. Ci fu chi doveva vigilare e non lo fece in modo adeguato come Alice-nel-paese-delle-meraviglie-Tarantola».