La lunga estate calda del Diabolik delle star: nel mirino attori, cantanti e ministri

Cosa accomuna l’estate di vip, ministri, cantanti, attori, calciatori, giornalisti o stilisti?. Mete vacanziere paradisiache? Macché. Ad unirli è l’essere diventati vittime di ladri e rapinatori. Furti con destrezza non risparmiano nessuno, soprattutto nelle grandi città. Il furto nella casa di Marina Ripa Di Meana è l’ultimo infatti di una lunga lista. L’estate 2013 a buon diritto passerà agli annali come l’estate dominata dal Diabolik delle star, che ha preso di mira ville e appartamenti romani soprattutto. Il rosario è lungo. Lo scorso 26 luglio era stata svaligiata la casa del ministro Nunzia De Girolamo e del marito, il parlamentare Pd Francesco Boccia. Erano spariti gioielli, ricordi di famiglia e diversi abiti firmati. Una decina di giorni prima, nel centro storico della Capitale, i ladri fecero “visita” all’appartamento di una delle figlie delle sorelle Fendi, le note stiliste di moda. Nel luglio scorso Lory Del Santo, invece, è stata depredata dei suoi orologi preziosi durante il furto nel suo appartamento a Milano. Lo scorso 22 giugno a Roma bersaglio dei topi d’appartamento dei vip era stata l’attrice Lina Sastri, a cui era stata portata via la dedica autografata di Edoardo De Filippo. Qualche giorno prima, nel residence capitolino dell’Olgiata, le vittime erano state Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo. Nel bottino dei ladri quindi la collezione di Rolex di Gigi D’Alessio diversi gioielli di famiglia e della Tatangelo. Il primato spetta però a Leopoldo Mastelloni, che aveva invece subito due furti, prima nella sua abitazione a Napoli, poi a Forio d’Ischia. A marzo è stato sottratto il Rolex a Lino Banfi, rapinato sotto casa a Roma, con una pistola puntata contro. Un periodo in cui i saccheggiatori non risparmiano neppure le star nell’aldilà. Nel luglio scorso è stato trafugato l’ukulele di marmo fatto scolpire sulla lapide di Rino Gaetano.