Il passato dell’ispettore Derrick nelle Waffen SS: ora emerge anche una cassetta di cimeli nazisti

Non c’è pace per l’ispettore Derrick, al secolo Horst  Tappert, popolare attore tedesco deceduto nel 2008 all’età di 85 anni.  Il suo passato nelle file della Waffen SS durante la Seconda guerra mondiale continua a perseguitarlo. Dopo la rivelazione, nell’aprile scorso, della sua appartenenza a una delle divisioni del corpo militare hitleriano, ora emerge una di  ”cassetta dei ricordi” piena di cimeli nazisti: una baionetta delle SS, una piastrina identificativa del soldato 3409, una spilla con la croce uncinata disegnata su un elmetto, ottenuta per le ferite riportate in guerra. Tappert, che pure ha tenuto sempre nascosto quell’imbarazzante  capitolo giovanile della sua vita, non ha voluto evidentemente disfarsi delle testimonianze del suo passato. Ma come sono rispuntati quei “ricordi”? Quella cassetta «l’ho avuta dal figlio di un camerata delle SS di Horst Tappert», ha confessato al tabloid Bild Friedhelm Wagner, un collezionista di Bad Arolsen, nel Land dell’Assia. Oltre agli oggetti citati, la scatola conteneva anche un busto ottenuto in premio per un esercitazione di tiro e un romanzo dell’epoca con tanto di dedica del suo comandante nelle SS, ricevuto nell’ospedale militare dove era stato ricoverato dopo un ferimento al fronte.

Secondo Wagner, la vicinanza dell’ispettore più amato della tv agli ex commilitoni è andata  molto oltre la fine della guerra. «Tappert veniva spesso agli incontri dei camerati. Persino quando già aveva iniziato a lavorare per la televisione, fino al 1971. Solo allora ha affidato a un suo amico tutte queste cose», ha spiegato ancora Wagner.  Rievocando il suo passato, Tappert aveva sempre  detto di essere stato impiegato come sanitario e di essere stato imprigionato alla fine della guerra. Il futuro attore  era invece entrato a far parte delle SSnel 1942, a 19 anni, diventando membro del reggimento granatieri 1 Totenkopf (testa di morto). Dopo alcuni mesi di formazioni, proprio a Bad Arolsen, il giovane Horst  era stato spedito sul fronte. Ferito in Ucraina, era stato medicato in un ospedale militare, per poi concludere la sua vita militare nel Comando di Vienna. Nel ruolo dell’ispettore Stephan Derrick l’attore è diventato famoso a livello internazionale. In Germania il telefilm omonimo è stato trasmesso dalla Zdf dal 1974 al 1998. In tutto 281 puntate, che negli anni sono state acquistate da ben 102 Paesi in tutto il mondo. Dopo le rivelazioni sul passato nazista di Tappert la televisione pubblica tedesca Zdf e altre emittenti in altri Paesi hanno cancellato la serie dai palinsesti.