Anche De Magistris “tiene famiglia”: pronto un bel contrattino per suo fratello (indagato…)

Dopo la bufera giudiziaria sulla Coppa America, le buche non coperte, le espulsioni degli assessori troppo ciarlieri, il perdono di quelli che fanno favori ad amici e parenti, ora il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, mai così impopolare nella sua città, pensa addirittura di assumere il fratello Claudio alla direzione organizzativa del Forum delle culture. Secondo Repubblica di oggi, l’incarico al fratello del sindaco sarà proposto in questi giorni dall’assessore alla Cultura Nino Daniele. Un incarico stavolta remunerato, della durata di un anno, su richiesta del fratello del sindaco, che finora aveva lavorato come consulente gratuito per il Comune, ma questo non gli aveva impedito di finire nella rete di un’inchiesta relativa alla gestione “allegra” degli appalti per l’America’s Cup. “Nelle scorse settimane – riferisce Repubblica – Claudio De Magistris ha lanciato messaggi affinché la sua posizione fosse regolarizzata, anche perché da otto mesi è senza stipendio poiché a dicembre è scaduto il contratto che lo legava all’ufficio comunicazione di Idv. De Magistris jr ha ventilato anche la possibilità di andare via. E così il Comune è corso ai ripari: Daniele ha sostenuto che Claudio de Magistris è una risorsa e che la sua posizione va regolarizzata ed è giusto che sia stipendiato».

Il Comune, dunque, è “corso ai ripari”, per non perdere la sua grande professionalità sancita da un curriculum di prestigio, dove alla prima voce c’è scritto: fratello del sindaco.