Tegola sul governo Hollande: indagato per “frode” e “riciclaggio” il figlio del ministro Fabius

La giustizia francese ha aperto un fascicolo giudiziario nei confronti di Thomas Fabius, il figlio dell’attuale ministro degli Esteri Laurent Fabius: è quanto rivela oggi il quotidiano Le Monde. Aperta lo scorso 27 giugno, l’istruttoria riguarda le imputazioni di “frode”, “riciclaggio” di denaro e “truffa”. Già nei mesi scorsi, era emerso che il tribunale di Parigi stava indagando sulle condizioni d’acquisto, nel giugno del 2012, di un sontuoso appartamento a Parigi da 7 milioni di euro. L’appartamento è di 280 mq situato in una prestigiosa strada della capitale apparteneva al regista Claude Zidi. Thomas Fabius ha spiegato di avere finanziato il suo acquisto grazie a un prestito bancario. Altre fonti a conoscenza della vendita parlano anche di vincite al gioco, essendo Thomas un assiduo frequentatore di casinò. Il settimanale Le Point fa tuttavia notare che il figlio di Fabius non paga la patrimoniale pur essendo residente fiscale in Francia, inoltre non sarebbe oggetto di alcuna inchiesta fiscale sebbene sia stato segnalato dal Tracfin, il servizio di controllo dei circuiti finanziari clandestini. La sua società di consulenza TF Conseil creata nel 2005 ha avuto profitti di 92.532 euro nel 2010 e di 11.880 euro nel 2011 e al ministero assicurano che lui «non ha ricevuto alcuna donazione o eredità familiare».

Interrogata il 2 maggio scorso su questo acquisto, la portavoce del governo, Najat Vallaud-Belkacem, ha chiesto di lasciare che la giustizia «faccia il suo lavoro» e ha raccomandato di ben distinguere tra il ministro degli Esteri e suo figlio. «Questa vicenda riguarda Fabius, di nome Thomas, che non è un membro del governo. È importante non mescolare tutto», ha avvertito la Belkacem. Ad aprile il ministro degli Esteri era stato tirato in ballo dal quotidiano Liberation che gli aveva attribuito un conto corrente in Svizzera. Per tutta risposta il titolare del Quai d’Orsay aveva annunciato querele, ma il caso aveva messo in fibrillazione l’Eliseo. Fabius è un esponente di spicco della sinistra francese, già braccio destro di Mitterrand, è uno dei ministri chiave del governo Hollande.